|
|
Glossario Dermatologia
    
Hai cercato

ERITEMA

1

Arrossamento della cute, circoscritto o diffuso, a carattere transitorio dovuto a dilatazione dei vasi periferici, che scompare alla pressione.

Le chiazze eritematose possono avere forma e dimensioni diverse e scompaiono senza lasciare esiti.

Eritema nodoso: manifestazione cutanea prevalentemente agli arti inferiori dovuta a infezioni batteriche, virali o fungine, assunzione di farmaci o malattie sistemiche quali tubercolosi, sarcoidosi, malattie autoimmuni

Eritema polimorfo: un'affezione acuta recidivante che si manifesta con lesioni 'a coccarda' e con lesioni delle mucose (soprattutto a livello della mucosa orale) di tipo erosivo. Solitamente colpisce soggetti giovani, raramente insorge al di sotto dei 3 anni o oltre i 60. Le aree del corpo più colpite sono il dorso delle mani, gli avambracci, il collo, il capo. La distribuzione delle lesioni è simmetrica. Le cause sono note solo in parte. Si presume che si tratti di una malattia di origine infettiva, o conseguente a malattie infettive o all'assunzione di farmaci. L'eritema polimorfo ha un andamento acuto e risolve spontaneamente in 2-3 settimane. Le recidive sono abbastanza frequenti (circa il 25% dei pazienti).